Corpo-Materia

metabole
L’obiettivo del concorso è raccogliere espressioni, interpretazioni che la fotografia può dare del corpo che muta, del corpo-materia che si trasforma fino al suo estremo confondersi con la natura. Quattro radici alla base dell’universo e del corpo. TERRA, ACQUA, ARIA, FUOCO, mescolati dall’arte sapiente di Afrodite, che plasma tutti i viventi al modo di un pittore che mescola colori e forme su una superficie.
1 – IL CORPO COME ACQUA: la propria acqua e quella che ci circonda negli ambienti naturali, la fluidità, lo zampillare vivo, il grande blu e l’argento, l’elemento fecondante, il materno e il lunare, l’assenza di forma, il penetrare ovunque e l’adattarsi a ogni contenitore, ma anche l’umido, lo stagnante, la palude.
2 – IL CORPO COME TERRA: l’elemento più “consistente”, terra appunto, ma anche ossa, pietra, roccia, struttura “pesante” e insieme fondamento, terra come luogo di ogni germinazione, come luogo che accoglie e custodisce il seme di ogni vita, terra come il nero di Saturno e il giallo della vita.
3 – IL CORPO COME ARIA: la leggerezza, l’azzurro e la trasparenza, l’elemento mobile, mutevole, capriccioso, inafferrabile, la velocità del pensiero e la sua impalpabilità, la creatività mercuriale, ma anche l’impetuosità di sentimenti e reazioni che soffiano con venti di tempesta, che travolgono.
4 – IL CORPO COME FUOCO: il sole, il calore, il rosso, il desiderio, ciò che sostiene la vita e insieme la “cuoce”, la consuma e la divora.La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti.
La scadenza è fissata per le ore 24 del 15/01/2016. Una giuria premierà 4 immagini, una per categoria. Ogni vincitore riceverà 150 €.

concorso@metabole.it

Commenti da Facebook

Articolo Precedente

Munera 2016

Articolo Successivo

Il tempo delle donne

Articoli correlati

Allo scopo di selezionare le immagini per le copertine dei tre numeri dell’annata 2016, la redazione di...

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE